I MUSICI NUZIALI

I Musici

I Musici Nuziali operano come professionisti dell’intrattenimento musicale per matrimoni ed eventi sin dal 1997, anno in cui il Maestro William Grosso li ha costituiti. Sono stati i precursori di questa tipologia d’intrattenimento e depositari, dunque, della maggiore esperienza nel settore.

Continua a leggere qui   ⇒ I Musici Nuziali 

View original post

Annunci

E a pagare il matrimonio ci pensa il fast food…

Sposi Burger Sposi
Sposi Burger King

Quanti futuri sposi e future spose sognano un matrimonio da favola tutto pagato?
Quanti vorrebbero che l’abito da sposa, l’abito da sposo, il ricevimento, gli addobbi floreali, il fotografo, gli accessori, le fedi e tutto ciò che occorre per organizzare le proprie nozze magicamente venga pagato da qualche gentile volontario?

Ebbene si…questo è accaduto nell’Illinois, per l’esattezza a Jacksonville, dove il matrimonio in questione verrà celebrato il 17 Luglio e sarà gentilmente offerto dal noto colosso americano Burger King.
Vi starete chiedendo il perché di questo magnanimo gesto… una semplice e geniale trovata pubblicitaria che ci accingiamo a raccontarvi.

Dopo 7 anni di fidanzamento Joel Burger e Ashley King decidono di sposarsi e pubblicano la notizia delle nozze, con annessa foto che li ritrae posizionati accanto all’insegna del Burger King, su un quotidiano locale, proprio come tradizione statunitenze vuole.
La suddetta foto inizia a fare il giro del web e l’accostamento dei cognomi non passa certo inosservato fino ad arrivare “sotto gli occhi” dell’azienda di fast food che decide di cogliere l’occasione per farsi un pò di pubblicità offrendosi di pagare tutte le spese del matrimonio.

Uniche richieste da parte dei dirigenti dell’azienda è che:

  • i cognomi dei futuri sposi vengano inseriti in municipio invertiti rispetto al classico ordine che dovrebbero avere negli Stati Uniti (quindi prima il cognome dello sposo “Burger” e dopo il cognome della sposa “King”)
  • i due sposini posino per alcuni scatti fotografici con alle loro spalle uno dei ristoranti del fast food.

“I passi dell’amore…”

L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso… L’amore non è mai presuntuoso o pieno di se, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore. L’amore non prova soddisfazione per i peccati degli altri ma si delizia della verità. È sempre pronto a scusare, a dare fiducia, a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta.

dal film “I passi dell’amore” di Adam Shankman

I passi dell'amore
I passi dell’amore

A cunzata do lettu… Tradizione siciliana!

A cunzata do lettu
A cunzata do lettu

E’ ancora in uso in Sicilia una vecchia tradizione che si tramanda di generazione in generazione: “a cunzata do lettu”.

Qualche giorno prima del matrimonio i parenti e gli amici si recano a casa dei futuri sposi e, mentre gli uomini tengono compagnia in salotto ai “padroni di casa”, due o quattro ragazze nubili preparano il letto per il giorno del matrimonio sotto gli occhi di mamma, suocera, zie, cugine ecc.

Le lenzuola utilizzate sono solitamente pregiate, arricchite con ricami e merletti, e prima di stendere coperte e copriletto, a seconda dei casi, anticamente si era soliti inserire per buon auspicio agli sposi soldi e riso ma negli ultimi tempi ci si sbizzarrisce con scherzi di varia natura o genere. Infine è quasi d’obbligo l’utilizzo dei confetti, solitamente impiegati per creare cuori e iniziali degli sposi sul letto e sui comodini.

E’ di fondamentale importanza, inoltre, che durante il “rito” gli sposi non entrino in camera da letto  poiché dovranno ammirarlo solo dopo le nozze.

E tu… manterrai la tradizione anche per il tuo matrimonio o la ritieni antica e fuori moda e la depennerai dalle cose da fare?

 

Documenti necessari per il matrimonio!

Documenti per il matrimonio
Documenti per il matrimonio

Argomento particolarmente utile per i futuri sposi è quello dei documenti necessari per il matrimonio. Molte coppie di fidanzati che decidono di sposarsi si trovano spesso impreparati sotto questo punto di vista.

Le future spose hanno piena conoscenza di ciò che servirà per rendere indimenticabile il giorno delle loro nozze (abito da sposa, bouquet, acconciatura, scarpe, trucco, ricevimento, allestimenti ecc…), come molti futuri sposi sono sollevati dal fatto che il loro unico compito sarà quello di scegliere il loro vestito e di…doversi presentare il giorno del matrimonio… 🙂

Ma quando si parla di burocrazia iniziano le perplessità e i problemi. Proprio per questo motivo vorrei condividere con voi un articolo molto interessante, trovato all’interno di una ” guida al matrimonio”, che riuscirà sicuramente a colmare tutti i dubbi e renderà molto meno stressante questo aspetto del matrimonio.

Ecco a voi l’articolo di  Sposarreda.it :

Nell’ordinamento giuridico italiano esistono tre tipi di matrimonio: il matrimonio civile (presso il comune) celebrato davanti all’ufficiale di stato civile; il matrimonio canonico (solo in chiesa) celebrato davanti al ministro del culto cattolico; il matrimonio concordatario (prima al comune e poi in chiesa) celebrato davanti al ministro del culto cattolico (parroco) ma regolarmente iscritto nei registri di stato civile.

Documenti per il matrimonio civile.

È necessario che, circa due mesi prima del matrimonio, i due fidanzati o uno di essi, se fornito di fotocopia del documento della persona assente, si rechino presso l’ufficio di stato civile del comune di residenza, per firmare un documento, con i dati personali dei futuri sposi, richiedente l’appuntamento per la promessa di matrimonio.

Continua a leggere su: http://goo.gl/Jzt2b3

L’abito da sposa, quando il bianco diventò di moda…

La moda dell’abito da sposa bianco fu lanciata dalla regina Vittoria per il suo matrimonio con Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha il 10 febbraio 1840, per poter incorporare nel suo vestito il pizzo che tanto amava. Prima di allora l’abito da sposa era di tutti i colori tranne che bianco, poiché  questo era il colore che le nobildonne indossavano a corte dato che non dovendo lavorare potevano permettersi di oziare senza sporcare i propri vestiti.

L’abito di Vittoria era ricamato con fiori d’arancio, aveva uno strascico lunghissimo, tra i capelli portava diamanti e gli stessi fiori del vestito, e un velo con ricami di Honiton. Questo stile prende proprio il nome della regine: stile Vittoriano, con corpetto aderente, vita stretta e gonna ampia con strascico.

Eccovi una riproduzione dell’abito della regina Vittoria.

Abito da sposa regina Vittoria
Abito da sposa regina Vittoria

Tradizione e Matrimonio: 5 cose che non possono mancare alla sposa!

Ogni sposa vorrebbe rendere il suo matrimonio perfetto ed è per questo che impegna tutta se stessa nell’organizzare ogni dettaglio del giorno più importante e magico della sua vita. Ma non tutti sanno che ci sono 5 cose che, per tradizione, non devono mancare alla sposa: qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio, qualcosa di prestato, qualcosa di regalato e qualcosa di blu.

Vediamo insieme quindi il significato di questi simboli.

Qualcosa di vecchio: Simboleggia il passato che, in questo nuovo cammino, non deve assolutamente essere dimenticato poiché è proprio questo che ha reso ogni donna quella che adesso è diventata.

Qualcosa di vecchio
Qualcosa di vecchio

Qualcosa di nuovo: Rappresenta il nuovo cammino che si sta per intraprendere. Non è molto importante che si tratti dell’abito, delle scarpe o degli accessori, la cosa che più importa è che sia nuova di zecca!

Qualcosa di nuovo
Qualcosa di nuovo

Qualcosa di prestato: L’oggetto prestato solitamente proviene da una persona cara alla sposa, che sia un familiare o l’amica del cuore è lo stesso. Rappresenta l’affetto delle persone che si amano e che rimangono vicine in questa fase di passaggio dal vecchio al nuovo.

Qualcosa di prestato
Qualcosa di prestato

Qualcosa di regalato: E’ sempre simbolo dell’amore delle persone care, sigillato proprio dal regalo in un giorno così importante.

Qualcosa di regalato
Qualcosa di regalato

Qualcosa di blu: Rappresenta la sincerità e la purezza della sposa. Da tradizione sarà la giarrettiera ad essere blu, nel caso di gonne ampie e coprenti.

Qualcosa di blu
Qualcosa di blu